AVVISO

15 Novembre 2019

Il Consorzio è in stato di allerta e sta operando ininterrottamente, giorno e notte, provvedendo a disostruire i canali, movimentare uomini e mezzi e garantire il funzionamento degli impianti idrovori.

 

Le piogge di questi giorni hanno un carattere eccezionale ed infatti, in alcune stazioni pluviometriche, sono stati rilevati, nei primi giorni di novembre, oltre 350 mm di pioggia.

 

Tutti gli impianti sono in esercizio e le portate sollevate sono convogliate verso il reticolo scolante. Sono però registrati incrementi del livello idrico nell’intera rete idrografica, con conseguenti allagamenti in ampie zone del territorio. L’evento alluvionale è inoltre aggravato dallo stato di imbibizione dei suoli dovuto alle piogge dei giorni scorsi ed all’incremento del livello del mare che non consente lo scarico dei deflussi.

 

I bacini irrigui dove si registrano maggiori problemi sono quelli di Caronte, Calambra, Caposelce, Sega e Tabio e, per contenere gli allagamenti in atto, sono stati posti in essere una serie di interventi che di seguito si elencano:

  • N 1 pompa idraulica è stata posizionate sulla Migliara 57 presso l’impianto di Caronte
  • N. 1 pompa idraulica  è stata posizionate presso l’impianto di Caposelce;
  • 2 pompe sono state posizionate presso l’impianto di Tabio;
  • N 1 elettropompa è stata  posizionate presso l’impianto di Calambra
  • 1 elettropompa è stata posizionate presso l’impianto di Caposelce;
  • 1 pompa Gazzina è stata posizionate presso la Migliara 54 ½,
  • 1 pompa Gazzina è stata posizionate sul collettore Calambra
  • 1 pompa idraulica è stata posizionate presso l’impianto di Sega;

 

Sono state inoltre rilevate, dai tecnici consortili, una serie di ostruzioni sui canali dovute ad interventi non autorizzati e si è provveduto prontamente  a rimuoverle.

 

Aggiornamenti della situazione saranno pubblicati sul sito dell’Ente.